Boom di Sanzioni, Si Libera dei Rifiuti Ma li Scarica a Bacoli: Montese Multato per 2400 Euro

Bisogna Destinare una Parte dei Soldi derivanti dalle Multe, per Sensibilizzare il Popolo alla Raccolta Differenziata

imageAd una buona differenziata non possono che essere accompagnati continui e reiterati controlli, supportati da salate contravvenzioni: ancora decine di verbali comminati a residenti ed esercizi commerciali di Bacoli e di Monte di Procida.

Non s’arresta il fiato sul collo condotto dalla direzione tecnica della Flegrea Lavoro, guidata da Beatrice Fabricatore, e da una squadra del Comando di Polizia Municipale che, nelle ultime settimane, ha sanzionato numerose e reiterate irregolarità commesse da cittadini e commercianti particolarmente restii a differenziare i rifiuti prodotti.

L’ultima della serie, elevata in settimana, ha coinvolto una residente di Bacoli che, della propria abitazione sita in via Castello, in Baia, aveva ben pensato di trasportare ben otto bustoni di rifiuto indifferenziato sulla sommità di via Faro, all’estremità della frazione di Miseno.

Alla scoperta della mini discarica presente in pubblica strada, segnalata da un gruppo di residenti dell’area misenate, vigili urbani e tecnici della FL hanno prima aperto le buste della spazzatura e poi, dopo pochi minuti, individuato un particolare che ha condotto al riconoscimento della donna. A questo punto è così partita la sanzione per un valore complessivo di 600 euro, utile per dissuadere ad ulteriori trasgressioni delle norme in materia ambientale.

Ma via Faro non pare essere l’unico luogo in cui i cittadini indisciplinati si spingono per riversare la propria spazzatura. Molto più frequentata, in tal senso, è di certo via Spiaggia Romane (Pineta, Cuma). E’ lì che, in particolar modo alcuni residenti e gestori di locali sparsi tra Torregaveta ed il centro di Monte di Procida, s’intrattengono per gettare rifiuti indifferenziati, tra cui anche grosse quantità di materiale ingombrante.

E’ di qualche mese fa difatti la doppia contravvenzione, per un totale pari a 2400 euro, che ha interessato un cittadino di un comune dell’hinterland di Napoli residente per qualche anno in Monte di Procida. Lo stesso, al momento dell’abbandono del domicilio, ha prima riempito centinaia di buste con materiale disparato gettandole poi in Bacoli, sia in via Giulio Cesare che proprio in via Spiagge Romane, determinando la presenza di altre due piccole mini discariche all’aperto su cui, con il passare delle ore, venivano poi aggiunti anche altri rifiuti (bottiglie, bicchieri di plastica etc).

image Facile però individuare il colpevole di un gesto tanto sconsiderato: le buste contenenti la spazzatura indifferenziata riportavano a grandi lettere il marchio del nuovo comune di residenza dell’autore del gesto, svolto probabilmente in notturna; mentre all’interno delle sacche si presentavano decine di foto di amici, parenti e persone care grazie a cui si è riusciti a raggiungere la persona che, al suo arrivo a Bacoli, si è vista notificare due contravvenzioni dal valore complessivo di 2400 euro.

Altre multe, proprio nell’ultimo mese estivo, hanno poi interessato anche altre tipologie di “furbi della monezza”.

Ad essere stati beccati sono stati un paio di noti ristoranti e pizzerie della “panoramica” Monte di Procida (che gettavano rifiuti tra Torregaveta e Cuma), grossi rivenditori all’ingrosso di cozze e pesci in Baia/Bacoli (con singole contravvenzioni pari anche a 4000 euro), e diversi ormeggiatori sparsi lungo la costa che da Miseno giunge sino al confine con Pozzuoli, passando per Marina Grande.

Attività di controlli il cui ricavato, oltre all’utile opera di dissuasione ed in attesa del pagamento (senza sconti di favore) di tutte le contravvenzioni attraverso il Comando di Polizia Municipale, prevede un introito per l’ente comunale di centinaia di migliaia di euro che però non sono automaticamente girati alla Flegrea Lavoro, venendo girati in altre voci di bilancio dell’ente pubblico, per finanziare altro tipo di attività.

Cosa saggia ed opportuna, differentemente da come avviene in questa fase, sarebbe invece quella di destinare una parte del ricavato monetario per attivare processi di sensibilizzazione alla raccolta differenziata che coinvolgano la collettività locale, partendo innanzitutto dalle scuole.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

19 pensieri riguardo “Boom di Sanzioni, Si Libera dei Rifiuti Ma li Scarica a Bacoli: Montese Multato per 2400 Euro

  • 27 Agosto 2011 in 14:51
    Permalink

    Giuseppe Di Meo
    Ottimo… se poi potessimo anche conoscere il nome dei locali incriminati sarebbe anche il massimo!

    Risposta
  • 27 Agosto 2011 in 14:56
    Permalink

    Maria Rosaria Di Domenico
    e il salumiere che vendeva prodotti avariati da 10 anni nessuno lo conosceva, l'agriturismo nemmeno, questi locali??? Ora non mi dite che in un piccolo centro dove tutti sanno tutto per queste cose non si sapevano!!!

    Risposta
  • 27 Agosto 2011 in 15:35
    Permalink

    Macchie D'inchiostro
    MERAVIGLIOSO, SPERO SI CONTINUI SEMPRE COSI'!!!!!!!! MI SA CHE MOLTI SONO SUPIDI, L'IMPORTANTE E' CHE NON ABBIANO RIFIUTI IN CASA, MA HANNO UN CERVELLO TROPPO SOTTOSVILUPPATO X CAPIRE CHE L'AMBIENTE E' NOTEVOLMENTE PIU' PREZIOSO DELLA PROPRIA ABITAZIONE.

    Risposta
  • 27 Agosto 2011 in 16:03
    Permalink

    Giuseppe Giulietti
    Ma senza nome non ha una faccia e quindi è nessuno

    Risposta
  • 27 Agosto 2011 in 16:49
    Permalink

    1) pubblica gogna e punizione corporale, oltre a salatissima multa per i trasgressori
    2) proventi interamente destinati a fl (non futuro e libertà, per quanto meritevole per essere andata int'u'culu al pdl, ma bensì flegrea lavoro), e congrua percentuale provvigionale come premio per gli operatori ecologici

    et voilà, come per magia, risolto il problema !

    Risposta
  • 27 Agosto 2011 in 17:14
    Permalink

    Salve a tutti,
    complimenti per i risultati, ma e possibile che ha nessuno viene in mente che oltre a gestori indisciplinati dei locali, i quali vanno puniti severamente c'è una falla nel sistema di raccolta !!!!!!! ho personalmente verificato che la caparbia Fabbricatore non ha previsto le diverse esigenze dei locali,negozi,scuole !!!!!! spero adegui il sistema rapidamente…. inoltre perchè visti i risultati già ottenuti non iniziamo a parlare degli sgarvi di cui i cittadini dovrebbero godere !!!!!!
    che fine faranno i soldi delle contavvenzioni ????
    COMUNQUE VANNO FATTI I COMPLIMENTI ALLA FABRICATORE PER IL LAVORO SVOLTO FINO AD ORA, CERTO CHE LE AREE DI MIGLIORAMENTO SONO DA LEI GIA' STATE PRESE IN SERIACONSIDERAZIONE
    cordilai saluti
    D.V.

    Risposta
  • 27 Agosto 2011 in 19:16
    Permalink

    Umberto Capuano
    qui ci vorebbe nelson dei simpson aaaaaaaaaaa haaaaaaaaaaaaaaa

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 05:26
    Permalink

    Cari amici, non importa sapere chi sono i trasgressori. Basta sapere che la macchina dei controlli funziona per scoraggiare i soliti furbi. La gente perbene come noi ( la maggioranza ) che se per mera distrazione, dimentica la sera di deporre il sacchetto davanti il palazzo, se la tiene in casa, magari per un'altra settimana. Alla Fabbricatore e alla Sua squadra di controllo vanno i miei piu' sinceri complimenti per il lavoro svolto e quello ancora da compiere e l'invito a non desistere e non scoraggiarsi. Magari qualche pressione per allentare un po' la morsa l'ha gia' avuta. Molto bene cosi'….avanti tutta !!!

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 06:46
    Permalink

    Bello ! era ora che qualche zozzone incivile venisse sanzionato, perchè per troppi anni non si è fatto nulla di nulla contro chi sporca.

    I vigili parevano ciechi e sordi al problema ora qualcosa si muove.

    Concordo con Macchie d'Inchiostro: molta gente non capisce proprio una s3ga, credono che solo la propria casa va tenuta pulita , basta che si liberano di qualunque rifiuto andandolo a gettare dove capita che hanno risolto il problema, tanto ci sara sempre qualche fesso che pulirà. E scommetto che sta gente vuole anche l'ambiente pulito, strade , terre, aria e acqua pure e limpide

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 09:04
    Permalink

    non conosco la Fabricatore, ma da quello che leggo e sento in giro per le strade, ha una tenacia unica. Le darei un bacio, FORZA INGEGNERE!!

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 09:58
    Permalink

    M.Rosaria Schiano
    Compagni bacolesi…scusate la malafede…ma chi ci conferma la veridicità di queste informazioni? Senza nulla togliere agli onestissimi e serissimi ragazzi della Redazione FreeBacoli…ma credo che i nomi e le foto dei cittadini e dei locali trasgressori debbano essere resi pubblici proprio per questo ( compreso foto dei verbali ). Dobbiamo avere la possibilità di constatare personalmente. Sennò chi ci assicura che sia il Comando di Vigili Urbani e sia la Flegrea Lavoro si stiano vantando di falsi meriti per sfoggiare una professionalità non proprio impeccabile. Meditate gente…meditate!

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 10:30
    Permalink

    Rossella D'angelo
    questo hanno fatto da sempre prima che iniziavamo anche noi la raccolta

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 10:30
    Permalink

    Linda Capuano
    provate a fare un giro in via torre di Cappella……e' diventata una discarica aperta ormai. nn ne poxiamo piu',sn arrivati addirittura a buttarci un frigorifero e un televisore all infuori di tt i saketi di nn differenziata……ke vergogna!!!!!

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 10:30
    Permalink

    Rossella D'angelo
    NN NE PARLIAMO ANCHE LA PINETA STA DIVENTANDO UNA DISCARICA

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 11:25
    Permalink

    Linda Capuano: è vero diamine !

    qualche gran genio poi ha avuto la brillante idea di piazzare un frigorifero nella piccola area di sosta che serve alle macchine per accostarsi quando viene qualcuno dal verso opposto, a Torre di Cappella

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 12:45
    Permalink

    CON TUTTI I SOLDI CHE PAGHIAMO DI TASSE , POTREBBERO X 2 VOLTE A SETTIMANA FARSI UN GIRO X IL PAESE E RACCOGLIERE IL DIFFERENZIATO.

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 17:09
    Permalink

    Tasse ? I bacolesi pagano le tasse ?

    Soprattutto la Spazzatura-Tarsu ?

    La seconda rata scadeva il 30 Luglio e ad Agosto un Avviso del Sindaco Invitava la Cittadinanza a Pagare ciò che, ad allora, non era stato ancora fatto !

    Qualcuno lo ha visto ?

    Perchè il ragazzi di Freebacoli non prendono dall' Ufficio Tributi l' elenco degli utenti morosi e lo pubblicano ?

    Potete diffondere e mettere sul sito l' Avviso del Sindaco ?

    Operazione Trasparenza e Visibilità contro i Parassiti di Bacoli !
    Giacomo Ippolito

    Risposta
  • 28 Agosto 2011 in 17:15
    Permalink

    Alfredo Biondi
    ma io gli spazzini li vedo tutte le mattine,voi state citando problemi che riguardano tutte le citta …e poi meglio un viale Olimpico asfaltato che quattro mura vecchie come le cento camerelle dove i verdi e quei parbenisti di sinistra azzuppano il pane…pensiamo al presente

    Risposta
  • 29 Agosto 2011 in 11:18
    Permalink

    Stefania Zaroli
    troppo poca la multa.bisogna aumentarle

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.