Il TG3 CAMPANIA Mostra la Spiaggia Negata ai Disabili: La Chiarezza della Bugia a Villa Ferretti – VIDEO

cvill La Santa Rita, spinta dalla bandiera tricolore, attracca a villa Ferretti e porta in spiaggia tanti ragazzi portatori di handicap: le associazioni “Asgam” e “Tutti a scuola” alzano la voce contro un’amministrazione che non ha mantenuto le promesse fatte ad inizio e nel bel mezzo dell’estate.

Una protesta che segue la mancata volontà dell’esecutivo cittadino di concedere uno spazio della villa confiscata alla malavita organizzata, per lo svolgimento di attività sociali, previste peraltro nell’atto di consegna del bene dalla Regione Campania al Comune di Bacoli.

Basta tornare indietro di pochi mesi per ricordare un incontro della IV Commissione consiliare quando il primo cittadino, carte alla mano, aveva avuto modo di asserire che l’associazione “Asgam” non poteva in alcun modo accedere alla villa, interessata di lì a breve da intensi lavori di ristrutturazione, finanziati con fondi europei.

Ad oggi però, accedendo al bene, non si ravvede alcun tipo di cantiere. E per i lavori milionari annunciati da Ermanno Schiano non è stato neanche concluso il bando di gara.

“Non è questo il modo di relazionarsi con un’associazione che da tempo s’impegna per la salvaguardia dei giovani meno fortunati. L’anno scorso abbiamo lavorato benissimo senza dare fastidio a nessuno, portando da queste parti tanta gente e solidarietà. Adesso invece ci viene impedito di svolgere le nostre attività. L’amministrazione di Bacoli ci ha chiuso le porte in faccia”, ha asserito Fabio Grasso, presidente della Asgam.
 

Poco diverse sono le affermazione della “Tutti a scuola”, Onlus anch’essa presente in spiaggia per manifestare contro le inconcepibili prese di posizione del governo locale: “Perché meravigliarsi se un bene confiscato al crimine organizzato, oggetto di un finanziamento milionario da parte dello Stato, giace da anni abbandonato e vandalizzato? Perché stupirsi se una splendida spiaggia che aveva accolto la scorsa estate centinaia di ragazzi disabili diventa improvvisamente inaccessibile a causa di lavori che non sono mai iniziati? Perché indignarsi se la amministrazione del comune di Bacoli ritiene opportuno, siglando un roboante progetto sul mare con un consorzio inter universitario, dimenticare dell’ utilizzo sociale che poteva essere fatto di villa Ferretti e della sua spiaggia con l’ annesso molo? Siamo in Italia, siamo in Campania, siamo nella provincia di Napoli. Piuttosto verrebbe da dire che viviamo in un mondo capovolto dove alla solidarietà concreta si preferisce la retorica delle parole. Purtroppo della ipocrisia vana i disabili ed i loro genitori non sanno che farsene”.

Sulla spiaggia, appena saputo dell’iniziativa e dell’arrivo delle telecamere targate RAI, è sopraggiunto anche il sindaco di Bacoli: “Dall’anno prossimo siamo pronti ad accogliere l’associazione, ma per adesso abbiamo dei problemi da risolvere. Ci sono dei cantieri. Siamo riusciti ad aprire soltanto una piccola strada, tra l’altro pericolosa. Se fosse stato per me, non avrei aperto neanche quel varco. Era mia intenzione chiudere tutto. I nostri progetti sono chiarissimi”.

Ma alla data di oggi, 17 luglio 2011, di lavori non se ne vede neanche l’ombra. Gli unici possibili, dal valore di 96mila euro affidati, tra l’altro, attraverso una fulminea ed inconcepibile procedura di “somma urgenza” ed il cui inizio è previsto per domani mattina, sono quelli afferenti all’allaccio dei sotto servizi del complesso confiscato.

In più, le uniche “reti rosse” presenti non riguardano il cantiere (che ancora non esiste) ma bensì il varco riservato ai fortunati “figli di un Dio maggiore” (parafrasando il consigliere di maggioranza, Gino Illiano), unici ad avere la possibilità di attraversare l’impervia mulattiera che dalla curve di Baia, conduce alla spiaggia. 

Questo, a conti fatti, l’ostacolo insormontabile che ha privato centinaia di giovani disabili dell’esiguo arenile adiacente ad un’area sottratta alla criminalità organizzata.

Le telecamere filmano e le macchine fotografiche scattano gli ultimi flash, entrambi utili per immortalare o nuovi diritti privati da quest’amministrazione allo sbaraglio: le bugie, quando si mostrano in tutta la propria oggettiva chiarezza, difficilmente potranno oscurate dal bieco consociativismo locale.

“Il nostro progetto è chiaro”, ha asserito ai microfoni “il sindaco di pochi”. Beh ha ragione. Più chiaro di così, si muore.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

5 pensieri riguardo “Il TG3 CAMPANIA Mostra la Spiaggia Negata ai Disabili: La Chiarezza della Bugia a Villa Ferretti – VIDEO

  • 17 Luglio 2011 in 12:02
    Permalink

    all'ASSESSORE POLITICHE SOCIALI: AVV. GENNARO CARANNANTE CHIUDE LE PORTE DEL PARADISO PER SPALANCARE QUELLE DELL'INFERNO.VOGLIAMO UN PARCHEGGIO PER CUI APPOGGIARCI PER ACCEDERE ALLA SCUOLA DI MISENO PER POTER USUFRUIRE IL MARE NELL' ASSOCIAZIONE PRO HANDICAP , INSIEME AL SINDACO E ALLA RESPONSABILE DEL CIRCOLO DIDATTICO SIETE UN TRIS A DIR POCO SCONFORTANTE.VERGOGNATEVI ED ANDATE A LAVORARE INVECE DI APPROFITTARE.SONO UN ASSOCIATO PRO HANDICAP CHE APPOGGIO IL PRESIDENTE SALVATORE IODICE.

    Risposta
  • 17 Luglio 2011 in 14:27
    Permalink

    Lo sbarco dei mille a Villa Ferretti, Baia 16 Luglio 2011.

    Dopo i servizi televisivi di Rai3 con il TgR Campania del 17 Maggio
    2011, Rai1 con il programma "LineaBlu" ecco l'ennesima figuraccia del
    Sindaco di Bacoli, Ermanno Schiano, che ha deciso di chiudere la porta
    in faccia all'Asgam Onlus ed alle associazioni partner.

    Nel video si possono apprezzare le evidenti ed assurde contraddizioni
    che da circa un anno e mezzo caratterizzano le scelte del Sindaco di
    Bacoli, una struttura Confiscata ristrutturata con diversi milioni di
    euro e lasciata a marcire, il suo accesso principale chiuso per non
    dare la possibilità alle associazione di potervi accedere comodamente
    ed una mulattiera aperta che dalla montagna scende fin giù al
    parcheggio di Villa Ferretti creata per accontentare le richieste dei
    residenti.

    Grazie a Rai3, con il servizio andato in onda sul Tgr Campania il 16
    Luglio 2011 alle ore 14 ed alle ore 19 e 30 abbiamo potuto
    testimoniare ancora una volta l'ineludibile bugia del Sindaco di
    Bacoli che giustifica l'inutilizzo di Villa Ferretti a causa di
    inesistenti cantieri e, in contrapposizione, accoglie delle richieste
    di alcuni residenti di Baia di voler utilizzare la spiaggetta del Bene
    Confiscato aprendo un varco pubblico per il sito Confiscato.

    E per non bastare, il sig. Sindaco, si permette di tirare le orecchie
    alla "Fondazione Polis" (e la Regione Campania) criticandone l'operato
    volto a pubblicizzare una manifestazione che lo avrebbe, ancora una
    volta, reso ridicolo e…quello che realmente dimostra di essere!!!

    La vicenda può riassumersi in tre concetti semplici:
    – Cattiva gestione del territorio e del Bene Confiscato;
    – Sperpero di denaro pubblico che utilizzato nella ristrutturazione
    del Bene Confiscato si perde con l'inutilizzo della struttura che è
    destinata ad andare in malora)
    – Pessimo rapporto con le associazioni, incurante dei disagi sociali.

    Con lo sbarco dei mille a Villa Ferretti le Associazioni Asgam Onlus,
    Tutti a Scuola Onlus e Libera hanno voluto piantare le bandiere
    tricolore a memoria dei 150 anni d'Italia su una terra appartenente
    allo Stato Sociale Italiano!

    Fabio Grasso
    ASGAM Onlus

    Risposta
  • 17 Luglio 2011 in 16:20
    Permalink

    Quando inizia questa meravigliosa avventura, l'Asgam Onlus, ero certo di dover affrontare le insidie e le difficoltà burocratiche ed economiche.
    Ad oggi, dopo aver sborsato decine di migliaia di euro e dopo aver capito le tortuose strade della burocrazia italiana, sono felice (e lo dico a nome di ogni amico e socio che ha condiviso insieme a me gioie e dolori) delle grandi emozioni vissute in ogni attività sociale, giorno dopo giorno, fiero di andare a lavoro consapevole di essere un uomo "più vero" e più vicino alle realtà sociali, orgoglioso di voler dare sempre di più!
    Mai avrei pensato di dover condurre una "guerra" simile, specie con chi governa il territorio e con chi avrebbe la possibilità di risolvere i tanti problemi della gente, specie dei più deboli: mi rattrista e mi dispiace, tutto ciò reputo sia ridicolo ed insensato…e siamo certi che in fondo, anche nelle decisioni più difficili, dove qualcuno si arroga il diritto di essere accontentato, c'è la consapevolezza di aver commesso una cattiveria! Chissà se tutto questo si potrà risolvere con il buon senso o si dovrà ancora continuare a lottare!!!

    Risposta
  • 17 Luglio 2011 in 18:59
    Permalink

    SOLITA FIGURA DI CACCA DA PARTE DEL COMUNE DI BACOLI…….VERGOGNATEVI
    CONTE PROCOLO

    Risposta
  • 19 Luglio 2011 in 06:50
    Permalink

    dimissioni dell' ASSESSORE POLITICHE SOCIALI:AVV.CARANNANTE GENNARO,A TUTT'OGGI NON SI E' ANCORA PRONUNCIATO,VAI VIA.
    UN TESSERATO ONLUS PRO HANDICAP

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.