Notti di Terrore, Frana Ancora Monte di Procida: Le Promesse Non Eviteranno la Tragedia – FOTO –

image Tanti piccoli fuochi politici prima del voto di metà maggio si accendono a Monte di Procida. Promesse, progetti megalomani, nuove iniziative da intraprendere. Questo quanto ‘circola’ nel più piccolo dei centri flegrei dove, mentre le fondamenta stentano a reggere, i nostri leader aspirano a realizzare immensi castelli.

Le case gravitano nel vuoto, intere famiglie patiscono il menefreghismo delle Istituzioni e si scoraggiano sbirciando qua e là i programmi elettorali vuoti delle reali esigenze di una minoranza della popolazione montese.

Aumenta giorno per giorno il rischio di smottamento per le abitazioni a strapiombo sul costone della Marina di Torrefumo, da via Roma a via Cimituozzo.

Drammatica la situazione in cui versa una famiglia montese residente proprio nella zona interdetta che da anni vive sulla propria pelle il terrore di precipitare nel vuoto. Ieri sera l’ultimo smottamento a causa delle precipitazioni che durante la notte si sono riversate sul territorio flegreo.

Innumerevoli, in questi anni le segnalazioni al Comune di Monte di Procida, alla Regione, alla Protezione Civile affinché si mettesse in sicurezza un terreno che fa parte del maestoso progetto di riqualificazione dei costoni e del porticciolo di Acquamorta.

Uno spiraglio di speranza era giunto dalle parole del sindaco uscente Francesco Paolo Iannuzzi che più volte si era recato insieme con il signor Michele S., ‘vittima’ di questi soprusi, presso le Istituzioni preposte.

image “Più volte ci siamo rivolti alla Regione e alla Protezione Civile poi, all’incirca sei mesi fa sono stato abbandonato anche dal mio, o meglio nostro Sindaco. Ma si sa, in campagna elettorale i problemi veri vengono abbandonati e con essi le persone che ne sono affette. Si parla di piscine, poli culturali, piazze, Villa Matarese e costruzioni varie ma alla salute e all’incolumità pubblica chi ci pensa?”.

Nota stonante in tutta questa faccenda è rappresentata dai 500mila euro progettati ed appaltati per i lavori da mettere in campo per il costone di via Cimituozzo. Ce ne dà conferma una deliberazione di Giunta regionale dell’Aprile del 2007, ed una sezione del sito ufficiale della Protezione Civile denominata “Così la difesa del suolo in Campania“.

Perché ancora non sono stati aperti i cantieri? Come un cane che si morde la coda, l’intero progetto era stato affidato dapprima all’ingegnere Bruno Orrico, dopodiché la patata bollente è passata all’ingegnere Antonio Discetti ma, a tutt’oggi dell’intero iter burocratico non sappiamo alcunché.

Quel che è certo è che i nostri amministratori continuano a girarsi e rigirarsi i pollici, noncuranti dell’incombere di un pericolo che potrebbe trasformarsi in una vera e propria tragedia, provocando decine di morti.Eppure, i cittadini di Monte di Procida avrebbero, almeno su carta, quale organo istituzionale di tutela della loro incolumità una ‘Commissione sul Rischio Idrogeologico’.

imagePresidente della stessa è il capogruppo di Svolta Popolare, Giuseppe Pugliese, da noi contattato telefonicamente: La commissione, da sola non può fare molto se né gli Uffici comunali né l’intera Giunta si dimostrano interessati alla questione. Non abbiamo avuto accesso alla documentazione necessaria per affrontare la situazione del Sig.Michele e delle altre decine di famiglie in pericolo. Sto stilando una relazione che a breve consegnerò al Comune all’interno della quale denuncio anche lo stato di calamità in cui versa il costone”.

Non ci meraviglia che dall’’alto’ non giungano i dovuti soccorsi a Monte di Procida ma che un nostro compaesano, sindaco, Primo Cittadino e ancor di più ricandidato per il quinquennio che verrà lasci la mano di un suo cittadino per ‘affar proprio’ è a dir poco sconcertante.

Solo ieri sera, dall’alto della campagna elettorale di ‘Un Monte Migliore’ svoltasi in piazza Sant’Antonio, Franco Iannuzzi ha dichiarato: “Potete sempre contare su Franco Iannuzzi, la porta è sempre aperta, sarò sempre a disposizione di tutta la città, amici e nemici”.

E perché allora non risponde agli SOS del signor Michele?!?

Parlavano di una filiera istituzionale che avrebbe messo il più piccolo dei centri flegrei sotto i riflettori delle più alte cariche dominate dal Popolo della Libertà. Dove sono adesso i nostri leader?

E’ doloroso ammettere che mentre il nostro paese è in agonia, c’è chi brinda alla propria salute!

Melania Scotto d’Aniello
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Video Realizzato dalla Passeggiata di Marina di Torrefumo il 4 Novembre 2010


 

12 pensieri riguardo “Notti di Terrore, Frana Ancora Monte di Procida: Le Promesse Non Eviteranno la Tragedia – FOTO –

  • 30 Aprile 2011 in 17:25
    Permalink

    Peppe Iovino
    piano piano se non cmabiano rotta e continuano a fottersene dell'ambiente e delle conseguenze alle loro folli scelte tutta la pensiola cadrà a pezzi

    Risposta
  • 30 Aprile 2011 in 17:57
    Permalink

    non voglio essere polemica ma io non costruirei mai una casa in prossimità di un precipizio perchè si sa che prima o poi il precipizio man mano con il tempo di avvicina… cmq è anche giusto che il comune rinforzi le pareti rocciose franabili. Anche se, io vivo a cappella e la mia casa si trova sottostante a 2 case abusive… i miei vicini e tutti quelli sopra di loro non raccolgono le acque poivane e 3 anni fa la forza dirompente dell'acqua non controllata mi ha abbattutto un muro di cinta di 3 m (metà in tufo e metà in cemento armato). Spero solo che non sia il solito caso di abusivismo per cui lottare… perchè io non ci sto.

    Risposta
  • 30 Aprile 2011 in 21:48
    Permalink

    franco mio lo sappiamo che la tua porta è sempre aperta, ma ciò che devi sapere è che se michele, il signore di via roma, apre la sua porta VA AVASC!!!!!

    Risposta
  • 30 Aprile 2011 in 21:54
    Permalink

    Alain Sanfratello
    una mattina mi sveglio,notiziario,uccisa giovane donna,scomparso un bambino,violentata una donna,terremoto in Giappone,in aumento i disoccupati,l'euro affonda,un sorriso e la conduttrice ti augura una buona giornata…..come si affronta una giornata iniziata in questo modo!!!!ma le buone notizie ci sono o so tutto solo guai???

    Risposta
  • 30 Aprile 2011 in 22:01
    Permalink

    E' vero che queste persone avranno costruito quasi sicuramente abusivamente, per cui non avrebbero nulla a pretendere.
    E' vero anche che si vede proprio sotto la loro abitazione sbucare un bel tubo… magari l'acqua piovana (sperando che sversino solo quella!) potevano evitare di sversarla sotto i loro stessi piedi, comunque qualcosa va fatto!
    Nel 2006 dissero che la messa in sicurezza dei costoni di Pippo non era nulla di che, aveva semplicemente preso fondi regionali e provinciali… fatto sta che dopo Pippo li si è fatto poco o nulla, se non terminare lavori già appaltati programmati e avviati (muro sotto cimitero)

    Risposta
  • 1 Maggio 2011 in 00:04
    Permalink

    Il solito articolo diffamatorio ke vuole parteggiare x una fazione politica, e la si sa benissimo: svolta popolare.

    X l'autrice del pezzo:
    Ultimamente certi articoli di parte potresti risparmiarteli, rovinano la tua reputazione di brava "giornalista"!!!!!

    Risposta
  • 1 Maggio 2011 in 10:31
    Permalink

    Lucy Colandrea

    Stasera sono profondamente arrabbiata.

    Arrabbiata perchè mi guardo in giro e vedo COMPLICI; solo e semplicemente complici.

    Monte di Procida letteramente si sgretola, imputridisce a causa dei rifiuti tossici dai quali stiamo per essere seppelliti… e la gente che fa? Decanta l'operato di chi questo scempio ha provocato!

    Viviano nel paese con uno dei più alti tassi tumorali della zona, scopriamo che rifiuti tossici sono stati seppelliti qui, nel nostro paese, e che facciamo? Beliamo ai comizi dei colpevoli di questo degrado!

    COMPLICI!

    Allora ce lo meritiamo! Ma davvero! Meritiamo il mare pieno di chissà quali tipi di sostanze!

    Meritiamo di ammalarci in massa delle forme tumorali più disparate!

    Meritiamo di girare per le strade e vedere, fatta eccezione per il centro del Paese, per le piazze, erbacce ed immondizia accumulata per mesi, anni! Salvo poi, una volta ogni 5 anni, essere presi per i fondelli con un contentino che convince in pochi, ma che regala un alibi a quanti propendono per un voto d'interesse. O convincono persone che non hanno capito un emerito tubo.

    Persone che votano in un certo modo solo "perchè così hanno sempre fatto", senza stimare le persone cui affidano il loro Paese, i loro figli, il loro futuro ed il futuro dei loro figli!

    SOLO GLI STOLTI NON CAMBIANO MAI OPINIONE!!!!!!!

    CI VENDIAMO

    CI SVENDIAMO

    E SVENDIAMO I NOSTRI FIGLI!!!

    Io stasera sono arrabbiata. Perchè la gente crede alle favole. Vi promettono "il posto"!!!

    hahahaha

    mi vien da ridere! I POSTI SE LI TENGONO LORO!Vedo innumerevoli portaborse elemosinare dietro certi personaggi!

    Quando poi "u post" è riservato a principi consorti, parenti e parentucoli!

    E per questo svendiamo tutto.

    ACCORRETE TUTTI! MONTE DI PROCIDA é IN SALDI!

    Risposta
  • 1 Maggio 2011 in 10:55
    Permalink

    Melania perde qualcosa??? Ma quell ha detto solo la verità. Franco piglt scuorn e fa caccos!!!

    Risposta
  • 1 Maggio 2011 in 16:01
    Permalink

    ma chi è il furbone che ha pensato di costruire una casa sul ciglio di un dirupo? e questa casa è abusiva oppure è stata condonata? e se è stata condonata chi è il furbone che gli ha dato il permesso? questo per me vale anche per tutte le altre case sul costone. poi chiedono i miliardi di euro per mettere in sicurezza una montagna che naturalmente si erode e frana come tutte le montagne in tutto il mondo, perchè i cittadini della comunità europea si devono fare carico della messa in sicurezza di una montagna che naturalmente frana, a mio avviso le case costruite incautamente troppo vicino al costone vanno sgombrate, i costi vanno aggiudicati ai propietari oppure al tecnico del comune di monte di procida che gli ha dato i permessi

    Risposta
  • 2 Maggio 2011 in 08:47
    Permalink

    Per Lucy Colandrea (sperando che sia la vera e non uno scherzo)
    Hai fatto un analisi perfetta della situazione.
    Non riesco proprio al trattenermi dal porti una domanda.
    Mi pare di ricordare il tuo forte attivismo anti Pippo pro Iannuzzi, sul forum mdp.com eri un fiume in piena, mi chiedo alla luce della TUA descrizione dei votanti Iannuziani… all'epoca delle passate elezioni, cos'eri una dei "quanti propendono per un voto d'interesse" o una delle "persone che non hanno capito un emerito tubo."

    Risposta
  • 2 Maggio 2011 in 15:58
    Permalink

    X MAURO MILONE "…chiedono i miliardi di euro per mettere in sicurezza una montagna che naturalmente si erode e frana come tutte le montagne in tutto il mondo…"
    Ottimo intervento il tuo quindi per la tua teoria tutto il monte di procida prima o poi franerà.. Naturalmente si erode, dici tu. Quindi scappiamo tutti naturalmente crollerà… HAhahahahha

    Franco Scotto

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.