Fiumi a Baia dopo Pochi Minuti di Pioggia: Ecco le Foto

Foto1541 Un acquazzone estivo di pochi istanti ripropone nuovamente i problemi concernenti il deflusso delle acque piovane presso gli appositi canali di scolo: bastano meno di cinque minuti di pioggia per fare di Bacoli un enorme quanto desolante acquitrino.
Si è riproposto nella tarda mattinata di ieri quel solito scenario che accompagna la città, nonché l’intera area flegrea in seguito ad un temporale di piccola, media o grossa portata e che crea un’ innumerevole serie di disagi per i numerosi automobilisti e centauri i quali, in particolar modo durante la stagione estiva, affollano le arterie del centro e della periferia del paese.
Un quadro desolante che, per più di quaranta minuti, ha trasformato svariate strade locali in veri e propri ruscelli o pantani e tra cui vi è da sottolineare e rimarcare l’immagine Foto1540visibile nei pressi del tratto di via che porta dal semaforo di via Montegrillo sino alla piazza “Alcide De Gasperi” di Baia.
Difatti era a dir poco copiosa la quantità di acque bianche le quali, senza poter refluire negli appositi canali in gran parte otturati da terriccio o da materiale ingombrante, da una scalinata di un’abitazione privata, si riversavano in strada ricche di una chiara e diffusa schiuma bianca.
Sebbene il vetusto sistema fognario bacolese veda la presenza di impianti di sollevamento che prevedano scoli del “troppo pieno” in funzione solo in “casi eccezionali”, come copiosità della pioggia o gravi guasti agli impianti, la mancanza di manutenzione ordinaria  ai canali, ha permesso il deposito di sabbia e detriti nelle condotte, diminuendone la capacità giornaliera.
Tant’è vero che un cospicuo numero di condotte risultano utilizzate solo all’80 % della capacità: risulta evidente che è sufficiente una normale “pioggerella” per causare una situazione d’emergenza, ovvero il costante allagamento e la sistematica fuoriuscita di liquami fognari su strada e nelle zone abitate.

Josi Gerardo Della Ragione
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

6 pensieri riguardo “Fiumi a Baia dopo Pochi Minuti di Pioggia: Ecco le Foto

  • 6 Agosto 2010 in 21:34
    Permalink

    Caro Josi , quel ruscello che hai fotografato a via Montegrillo vicino alla cava Coppola è di proprietà dei Guardascione che non solo riversano le acque bianche in strada ,(quella nella foto è il lastrico solare), ma riversano in mare da decenni le acque nere.Famiglia di laureati,psicologi,psichiatri,cardiologi,commercialisti,ecc.ecc., mah che dire ,ho detto tutto disse il famoso…………

    Risposta
  • 7 Agosto 2010 in 08:04
    Permalink

    Sì…vivo a Baia e ho notato un peggioramento relativo al deflusso delle acque piovane,soprattutto a seguito dei lavori di ristrutturazione di Piazza Alcide De Gasperi e dintorni. Quel "Fuksas" che ha fatto il progetto non ha previsto nemmeno un tombino fino a via Montegrillo! Quindi oltre alla bruttura della colata di cemento fatta sulla piazza, si aggiunge anche la scarsa funzionalità!

    Risposta
  • 10 Agosto 2010 in 07:57
    Permalink

    Prima di puntare il dito, sarebbe il caso che "qualcuno" si informasse adeguatamente…
    La strada mostrata nel servizio è una stradina di campagna che collega Via Montegrillo con lo Scalandrone, zona ristoranti. Invito il suddetto "qualcuno" a controllare, magari durante il prossimo temporale, da dove proviene tutta l'acqua che scende attraverso attraverso tale via. "Qualcuno" si renderebbe conto che l'acqua, seguendo la legge fisica nota come gravità (non so se conosci…), scorre proprio dalla zona dei suddetti ristoranti, generando il fiume che poi si riversa a Via Montegrillo. Tale massa d'acqua è un rischio per tutte le case che si trovano lungo il suo percorso, compresa la proprietà Guardascione, dove vivo da qualche tempo. Aggiungo che tale acqua è carica di sostanze olose, che rendono la stradina particolarmente scivolosa e che hanno prodotto numerose cadute ed incidenti anche gravi. Personalmente, ho più volte denunciato la situazione alle autorità competenti, evidentemente senza ottenere particolari risultati (chissà perchè…). Detto questo, rassicuro "qualcuno" sul fatto che il palazzo Guardascione non scarica il strada le acque bianche, nè riversa in mare le acque nere (sapete, a Via Montegrillo abbiamo anche le fogne!). Prima di accusare, INFORMIAMOCI!

    Risposta
  • 10 Agosto 2010 in 13:02
    Permalink

    Caro anonimo del 6 Agosto ore 14.34 quel fiume di acqua proviene da Via Cicerone è l'acqua non irrigimentata dei ristoranti TEMPIO diVENERE ePIZZA NERONE cisono varie denunce del comitato civico di Via Montegrillo e l'ordinanza sindacale N°29 del 28 gen 2009 che ordinava ai proprietari dei ristoranti e dei confinanti tale strada di provvedere, all'uffici tecnico di controllare e per tali non controlli l'Ing Balsamo è stato denunciato ai Carabinieri di Bacoli in data 22/06/2009……..

    Risposta
  • 12 Agosto 2010 in 11:48
    Permalink

    dalle foto si evidenzia che l'acqua proveniente dai ristoranti di via Cicerone non è solo H2O ma anche altro visto la spessa schiuma bianca, xke non si indaga?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.